Category Archives: società

The Power of Off. Staccare.

Always On, sempre connessi, sempre online. Non è la condizione naturale dell’essere umano. Non ci fa bene. E comporta una serie di aspetti negativi, di cui conviene tener conto.

The Power of Off è un libro di Nancy Colier, psicologa statunitense. Illustra una serie di situazioni che rivelano quanto è diffusa, crescente, comune una forma di dipendenza dagli strumenti digitali, in particolare dagli smartphone. Una delle prime cose che guardiamo quando ci si alza, una delle ultime che controlliamo prima di addormentarci, e innumerevoli volte mentre siamo svegli.

Non si tratta di rifiutare gli strumenti digitali. Si tratta di capire quando, come, quanto usarli – e quando staccarsene, per riuscire a usarli bene senza farsi travolgere.

 

L’Italia delle religioni: un pluralismo sprecato

Finita la secolarizzazione, riprende la dimensione religiosa. O almeno, sostiene il teologo Brunetto Salvarani, siamo in una post-secolarizzazione, caratterizzata dalla diversità dell’offerta e della domanda religiosa.

Non solo più le piccole minoranza storiche di ebrei e valdesi accanto al cattolicesimo dominante. Un milione e mezzo di italiani professano fedi diverse dalla cattolica, oltre ad alcuni milioni di immigrati. Oltre alla religione fai-da-te, che Salvarani chiama designer religion

Questa eterogeneità è potenzialmente una ricchezza, che va gestita in termini di rischi e opportunità a livello culturale, sociale, politico.

http://www.settimananews.it/saggi-approfondimenti/litalia-delle-religioni/

Tutti devono saper programmare. Negli USA.

Tutti devono saper programmare – Computer Science for All – un’iniziativa di Obama per insegnare ai ragazzi (dalla scuola materna alle superiori) a diventare creatori, non solo consumatori di software.

Obiettivo: offrire ad ogni studente le lezioni pratiche di informatica e matematica necessarie perché possano trovare lavoro appena finita la scuola.

offering every student the hands-on computer science and math classes that make them job-ready on day one

Negli USA se ne discute molto. Non sull’opportunità, condivisa da tutti, ma sui modi migliori per attuarla il più rapidamente possibile.

Intanto, da noi, si insegna a usare Microsoft Office. Quando va bene.

 

Sei informato? Parla, sennò taci: l’algoritmo delle discussioni social

154131467-da8489fa-2b83-4521-a823-318467131adc

Quando conviene intervenire sui social network, e più in generale in una discussione? Questo utile flow chart, proposto da Federico Cerioni, lo spiega bene: http://bologna.repubblica.it/cronaca/2016/08/31/foto/sei_informato_parla_senno_taci_la_mappa_concettuale_delle_discussioni_online-146946786/1/?ref=fbpr#1.

Con qualche leggera modifica lessicale si potrebbe già proporre ai bambini delle elementari, per prevenire danni successivi.